Nuovi motori Firefly

Nuovi motori Firefly

Nel 1985 debuttava il primo motore Fire da 1 litro sulla Autobianchi Y10, inaugurando l’era della famiglia Fire che non è ancora finita. Tutti i 1.4 T-Jet e Multiair montati sulle Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Lancia ma anche su Dodge e Jeep sono propulsori appartenenti alla famiglia Fire e la loro vita sarà ancora lunga.
I nuovi Firefly sono aspirati e per ora vanno a coprire un range di potenze più basse, in attesa di eventuali versioni sovralimentate.
Sono stati presentati in Brasile e debutteranno sulla Uno brasiliana a inizio 2017 per poi arrivare gradualmente nel resto della produzione, anche europea, dove probabilmente andranno gradualmente a sostituire il 1.2 Fire da 69 cv.
I motori Firefly sono due unità a 3 e 4 cilindri da 1,0 e 1,3 litri che possono funzionare anche a etanolo. Il 999 cc eroga 77 cv e 107 Nm a 3.250 giri, il 1.332 cc ha 109 cv e 139 Nm a 3.500 giri. Entrambi sono progettati per soddisfare i requisiti di durata minima di 240.000 km e sono costruiti nell’impianto brasiliamo di Betim, nello stato di Minas Gerais. La capacità produttiva è flessibile con un livello massimo di 400.000 propulsori l’anno.

Contatti

045 973140

vendita@molinautosrl.it

Via Bernini Buri, 89/A
37132 Verona

Contattaci

Nome

Email

Testo Messaggio

Contatti Social


Seguici Su Google+
Seguici Su Pinterest
Seguici su Instagram


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Email

MENU